"PLACELESS", senza luogo, senza posto.
Immagini di ombre, riflessi, marionette, raccolte negli anni senza una ragione cosciente, in siti fisici che si riferiscono ad altre realtà e tempi, hanno dato origine a una riflessione pittorica e spaziale all'interno del vasto tema del doppio e, più specificamente, nel suo aspetti più ancestrali, folcloristici e magici. Dalla parola latina alter, altro, una proiezione che, mettendo in discussione la nostra percezione della realtà, ci porta a intravedere altre dimensioni, in cui le questioni di "luogo" e "tempo" diventano confuse e possono essere definite solo per negazione.
"Placeless" è anche lo spazio scelto per la mostra: una struttura sopraelevata rispetto ad un altro luogo fisico, non più libreria, né galleria, né luogo, e allo stesso tempo parte e insieme di tutte queste dimensioni. I dipinti sono sospesi nel vuoto, aumentando così il senso di indeterminazione desiderato.

_____________________________________________

 

Il lavoro di Elena Valsecchi è rappresentato in collezioni private in Italia, Portogallo, Francia, Belgio, Cile, Perù e Argentina.

Nata in Italia, attualmente vive e lavora nella zona di Lisbona, Portogallo.

 

https://www.instagram.com/ele.valse/

https://www.facebook.com/elena.valsecchi.art.e/